Dal 1932, il passatempo più sano ed economico. Entra nel nostro mondo.

Blog

Incroci obbligati (n409128 - SE4409)

26-09-2016

Ciao a tutti, amici enigmisti!

Per il primo appuntamento di questo nuovo blog de La Settimana Enigmistica voglio proporvi la risoluzione di uno dei miei giochi preferiti di sempre: si tratta degli Incroci obbligati!

Innanzitutto, ecco un'immagine dello schema che andremo ad affrontare:

 


Prima di tuffarci nella risoluzione, però, dobbiamo capire come funziona! 

Gli incroci obbligati sono un gioco di parole crociate della tipologia senza schema: ciò significa che dovremo essere noi ad inserire le caselle nere, ed infatti la descrizione in calce ci comunica che, a gioco risolto, il numero totale di caselle nere sarà 15. Tenetelo sempre a mente durante la risoluzione, vedremo più in là che questa informazione potrebbe rivelarsi cruciale per riuscire a chiudere lo schema!

Purtroppo per noi solutori, le difficoltà degli incroci obbligati non finiscono qui! L'altra importante caratteristica di questo gioco è che le definizioni sono date alla rinfusa, dunque non sappiamo a priori dove dovremo inserire le parole.


Che confusione! 

Possibile che non ci sia un appiglio dal quale iniziare a scardinare questo rompicapo? Non disperiamo: un appiglio c'è! Come potete vedere osservando la vostra copia della rivista, alcune caselle nere e alcune lettere dello schema sono già inserite, e quello sarà il nostro punto di partenza.

Vi svelo subito un trucco: quelle lettere e quelle caselle nere ci dicono un po' più di quello che sembra! Non soltanto ci forniscono dei punti saldi dello schema, ma ci suggeriscono anche la lunghezza di alcune parole per aiutarci ad iniziare a compilarlo! Vedete ad esempio la lettera K alla settima riga? Questa lettera non solo ci indica che in quel punto dello schema è inserita proprio una K, ma ci dice anche che le parole che la contengono saranno esattamente della lunghezza tale da riempire completamente la riga e la colonna corrispondente, fino alla prima casella nera che incontreremo (oppure fino al bordo).

Dunque la parola orizzontale contenente la lettera K sarà una parola da 8 lettere (dal bordo, alla casella nera), mentre quella verticale sarà una parola da 9 lettere (dal bordo alla casella nera). Analogamente, la R alla dodicesima riga ci sta suggerendo di trovare una parola orizzontale di 3 lettere (da casella nera a casella nera) e una verticale sempre di 3 lettere (anch'essa da casella nera a casella nera) che la contengano.

Comincia a sembrare più abbordabile, vero? Provate a dare un'occhiata ad altri schemi di incroci obbligati in altri numeri, e vedrete che le caselle nere prestampate si trovano sempre nelle righe e nelle colonne dov'è presente già una lettera, proprio per delimitare esattamente le parole che la contengono.

Una volta inserite le prime parole bisognerà cercare di capire quali sono le risposte alle altre definizioni (più ne troviamo, meglio è!), per poi inserirle nello schema incrociandole con quelle già presenti; più una parola è lunga, e più sarà facile inserirla, poichè lo schema è piccolo e le lettere già presenti impediscono ad alcune parole di essere posizionate in alcuni punti, mentre suggeriscono di scriverle in altri.

Insomma, le lettere già presenti obbligano gli incrociIl nome del gioco diceva tutto!

Vi propongo ora un time-lapse che vi mostrerà come io ho affrontato il gioco. Di seguito al video, cercherò di spiegarvi i miei ragionamenti ed il percorso che mi ha portato alla soluzione; non esiste un unico modo per arrivare in fondo, e sono sicuro che ognuno di voi troverà il suo, partendo dalle definizioni che gli sono più familiari.


Pronti? Via! E ricordate: i gruppi di due lettere non sono definiti!
 
Cominciamo a seguire il filo dei miei pensieri dal principio.

Per prima cosa, sono andato a cercare quali parole potessero incrociare le lettere già presenti: pensavo che la K mi sarebbe stata più di aiuto poiché è una lettera particolare, ma al primo giro di boa delle definizioni ero riuscito a trovare soltanto la corrispondente orizzontale: Lascia al buio l'intera città = BLACKOUT.
Con la R ho avuto più fortuna, ma le parole erano un po' corte per essere davvero utili: Fa concorrenza a Mediaset = RAI, e Non c'è due senza...= TRE.


E adesso? Il trucco qui è cercare parole lunghe, e con lettere inusuali. Lo è la sbarra del passaggio a livello chiuso = ABBASSATA mi sembrava un buon candidato. Non potevo esserne sicuro al 100%, ma ho pensato subito che una delle B (lettera non molto comune) potesse incrociare la prima lettera di BLACKOUT. Data la lunghezza della parola, poteva unicamente trattarsi della seconda B, e dunque... ci ho provato! Ho scritto chiaro chiaro "ABBASSATA" in quella colonna, sperando di trovare conferma in seguito. Un'altra parola di cui ho azzardato ad indovinare la posizione è stata Il già latino = IAM (vi confesserò che fino ad un certo punto non sono stato neanche troppo convinto che IAM fosse la risposta giusta... Mi perdonerà la mia professoressa di Latino!).

Proseguiamo ora nella giungla
a colpi di machete: la A di ABBASSATA e il gruppo TI proveniente dalle verticali di tre lettere mi hanno invogliato a piazzare Il Pupi regista = AVATI in basso a sinistra; siccome la parola non occupa l'intera riga, se quella fosse la parola giusta al posto giusto dovremmo poi inserire una casella nera. Non vi dico quant'è difficile cancellare le caselle nere se ci si accorge di aver sbagliato! Io, dal canto mio, metto un piccolo segno per ricordarmelo e poi le annerisco solo a gioco completato.

Se affrontare il
Bartezzaghi è una maratona, gli incroci obbligati per me corrispondono ad un lungo esercizio di meditazione seguito da un fulmineo scatto dei 100 metri. Mi spiego: fino a questo punto sembra di trovarci ancora in alto mare, e peraltro non ho neanche inserito la parola verticale con la K! Ma non disperiamo: in questo gioco basta davvero poco per sbloccare tutto ed essere finalmente sicuri delle parole inserite fino a quel momento, e dunque correre spediti verso il traguardo della risoluzione una volta superata la lenta fase iniziale.

Per me quel momento
arriva adesso: la S di ABBASSATA incrocia bene con un eventuale Sono votati al celibato = SACERDOTI, che peraltro riempirebbe tutta la riga! Dunque la scrivo, e finalmente... accade la magia! La R va ad essere l'ultima lettera della parola con la K, e qualcosa nel mio cervello improvvisamente scatta e riesco a trovare quella parola! Si tratta de La vela a pallone di certe barche, a cui la mia memoria riesce finalmente a dare un nome: SPINNAKER!

Non può essere un caso, e dunque mi convinco che tutto ciò che ho inserito finora sia giusto e prendo coraggio: ricalco ABBASSATA e comincio ad inserire tutte le altre parole che avevo trovato scorrendo le definizioni, ma a cui ancora non avevo trovato una collocazione: PAELLA, VIS, ASSEMBLEA... Preso dall'entusiasmo commetto però un piccolo errore, di cui parleremo alla fine.

Nel mentre, tutto fila liscio e riesco anche a capire, grazie a tutte le parole inserite, che lo Stato degli USA sul Pacifico non è la CALIFORNIA, parola che non riesco ad incrociare da nessuna parte, ma bensì il meno noto OREGON.

Nel rush finale mi risulta ormai chiaro che quelle che Immobilizzano le automobili sono le PANNEe il Giubbotto da sciatori è un PIUMONE. Insomma tutto va per il meglio, finché - nel depennare le ultime definizioni dalla lista - mi accorgo di essere rimasto con Il Copland compositore americano orizzontale e Un palco a teatro verticale. L'unica verticale rimasta disponibile è CACCIA, che non mi sembra proprio rispondere alla definizione rimasta; per l'orizzontale è ancora peggio: non riesco a trovare un posto dove inserirla! Tutto pieno!

Ricordate il consiglio di contare le caselle nere? Bene, è proprio ora che ci tornerà utile! Contando mi accorgo infatti di aver già sforato il limite, e di averne 16. Pensa e ripensa... ci sono! Quando ho inserito La vivanda tipica di Valencia = PAELLA, maldestramente ho inserito anche una casella nera accanto alle lettere AA, pensando che non potessero costituire l'inizio di una parola e quindi dovessero necessariamente essere un gruppo di due lettere non definito.


Errore!

Non ho pensato che il nome del nostro compositore, in quanto americano, potesse essere nientemeno che AARON! ecco dunque che quella casella nera va cancellata, e questo risolve anche il problema in verticale: il nome del palco è BARCACCIA (facilmente intuibile da .ARCACCIA!).

Riconteggio delle caselle nere, controllo delle definizioni...
Evviva! Risolto! Per concludere, ecco una foto dello schema completato con le sue belle caselle nere piene:
 


Spero che vi siate divertiti a giocare con me e che continuerete a farlo risolvendo tanti Incroci obbligati!

Ci vediamo al prossimo post!
Matt


 
Leggi tutto »